Sulla nozione dello Sviluppo delle Forze Produttive in Marx, Lenin e Gramsci

Prof. Domenico Laise

Programma del Corso

Lezioni:

Prima Lezione: Il concetto di sviluppo delle forze produttive in Marx e Engel: il suo impiego nella critica al  luddismo 27-4-2022

Seconda Lezione: L’organizzazione del lavoro fordista e il neo-luddismo 4-5-2022

Terza Lezione:  Lenin e il taylorismo come sistema scientifico per “spremere sudore”  11-5-2022

Quarta Lezione: Lenin e “l’asservimento dell’uomo alla macchina” 18-5-2022

Quinta Lezione: Il fordismo e l’americanismo in Gramsci  25-5-2022

 

Bibliografia

Gramsci A. (1934), Quaderno 22, Americanismo e Fordismo ,Einaudi, Torino

 

Sommario: Nell’ A. A. 2020-2021 sono state analizzate le caratteristiche della Organizzazione del Lavoro (OdL), introdotta all’inizio del Novecento da Taylor e da Ford.Su tale OdL poggiano le basi del Toyotismo, un paradigma organizzativo esaminato nell’A.A.2019-2020.

Gramsci riserva grande interesse al Taylorismo e al Fordismo, un modello organizzativo sviluppato originariamente nelle fabbriche USA.Le pagine di americanismo e fordismo parlano anche del tentativo di Lenin di impiantare il taylorismo e il fordismo nell’URSS. Lenin, nell’ottobre 1920 dichiara: «Noi vogliamotrasformare la Russia da paese misero e povero in paese ricco»; per conseguire questo risultatooccorre «un lavoro organizzato», al fine di assimilare «le ultime conquiste della tecnica», compreso il taylorismo americano.

Questa tesi di Lenin, esaminata nel dettaglio nei miei seminari del passato A.A., è stata criticata da molti autorevoli studiosi,sia all’interno dell’URSS che all’esterno. Secondo tali critici,Marx e Lenin non hanno compreso che la grande fabbrica (la grande industrializzazione) può solo procurare schiavitù e non benessere sociale (ricchezza sociale) e lavoratori liberi. Da questo punto di vista, il bolscevismo può essere inteso come una variante dell’americanismo.

Gramsci, invita a respingere una volta per tutte le nostalgie pre-industriali di segno pauperistico e populistico. La lezione di Gramsci è per questo quanto mai vitale e attuale. A tale proposito, è sufficiente riflettere sul neo-luddismo dei teorici della “decrescita felice” (S. Latouche).

Incontri / Materiale didattico / Video

Il concetto di sviluppo delle forze produttive in Marx e Engels: il suo impiego nella critica al luddismo

27 Aprile 2022

Scarica materiale didattico Dettagli

L’organizzazione del lavoro fordista e il neo-luddismo

4 Maggio 2022

Scarica materiale didattico Dettagli

Lenin e il taylorismo come sistema scientifico per “spremere sudore”

11 Maggio 2022

Scarica materiale didattico Dettagli

Lenin e “l’asservimento dell’uomo alla macchina”

18 Maggio 2022

Dettagli

Il fordismo e l’americanismo in Gramsci

25 Maggio 2022

Dettagli

Questo sito usa cookies per assicurare la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.Per Maggiori Info